• 22
  • Mar
Author

La curcuma

La curcuma è una pianta dotata di un rizoma sotterraneo da cui si ricava una polvere giallo-arancio usata come spezia. Fin dai tempi antichi veniva usata come depurativo e digestivo. A livello epatico esercita un’azione protettiva contro gli effetti nocivi di tossine e radicali liberi.

I curcuminoidi portano a una diminuita sintesi di citochine proinfiammatorie e questo spiega l’ampio uso che si fa di questa pianta in caso di problematiche con componente infiammatoria, quali quelle che possono interessare le articolazioni e l’intestino.

La curcuma ha inoltre un’azione antiossidante e quindi favorisce meccanismi protettivi antidegenerativi:  infatti nella popolazione indiana, che utilizza quotidianamente questo nutriente nella dieta, si riscontra il più basso tasso di incidenza di Parkinson e Alzheimer.

Studi recenti hanno evidenziato che la curcumina, principale composto dell’estratto di curcuma, ha un’azione ipoglicemizzante, legato alla stimolazione delle cellule beta pancreatiche con conseguente aumento di produzione di insulina.

La sfida principale quando si vuole utilizzare un integratore contenente curcumina è migliorare la biodisponibilità, cioè l’assorbimento e l’utilizzo da parte dell’organismo.

Negli ultimi anni sono stati sviluppati diversi metodi e strategie per ottimizzarla e oggi la Solgar lancia un’innovativa formulazione: “curcumina redox”, che utilizza una tecnologia unica ed esclusiva grazie alla quale la curcuma è più facilmente assimilabile dall’organismo.  La matrice in cui si trova la curcumina risulta stabile all’acidità gastrica e viene rilasciata direttamente a livello della parete intestinale per ottenere così un massimo assorbimento.