• 18
  • Mar
Author

RIMEDI NATURALI PER LA DIARREA

La diarrea è un disturbo molto frequente soprattutto nell’infanzia e negli anziani, che avendo difficoltà ad alimentarsi e a bere rischiano che l’eccessiva perdita di liquidi e sali con le feci porti alla disidratazione.

Nella maggior parte dei casi la diarrea ha origine microbica; nei mesi freddi prevalgono le forme di origine virale,nei mesi caldi quelle di origine batterica,
poi ci sono quelle da tossinfezioni alimentari.

Le citotossine riducono la superficie assorbitiva delle cellule dell’intestino, la presenza di soluti non assorbiti a livello intestinale richiama acqua determinando la diarrea.

Quindi la diarrea è un importante meccanismo di difesa attraverso cui il corpo si libera dei patogeni presenti nel lume intestinale.

La diarrea può anche essere una manifestazione dello stress: ansia, paura accelerano la contrazione della muscolatura intestinale, per cui l’assorbimento dei liquidi è minore e le feci sono più liquide.

Altre cause possono essere legate all’uso di farmaci o all’alimentazione, se la diarrea è di breve durata oppure a intolleranze alimentari o patologie infiammatorie dell’intestino se la diarrea persiste per settimane in modo continuativo o intermittente.

In caso di diarrea la medicina convenzionale si limita a bloccare il sintomo senza agire sulle cause.

In genere si usano gli inibitori della motilità intestinale che oltre a bloccare la diarrea, impedendo quindi l’eliminazione delle tossine, possono causare stipsi
secondarie, non sono indicati nei bambini, in gravidanza e allattamento, da usare con cautela negli anziani e sono assolutamente vietati in caso di enterocoliti batteriche.

I probiotici necessitano di un tempo di azione di alcuni giorni e quindi sono utili soprattutto superata la fase acuta per ripristinare la flora microbica compromessa.

Oggi abbiamo a disposizione un nuovo prodotto naturale che può essere una valida alternativa ai classici antidiarroici, che unisce un’azione antimicrobica
dovuta all’estratto di semi di pompelmo che è attivo su batteri, virus, miceti e parassiti ed è innocuo sulla flora batterica intestinale, un’azione rilassante
(biancospino, limone O.E., mandarino O.E.) e un’azione astringente e antiinfiammatoria (baobab, cipresso, agrimonia, ratania, mirtillo, alchemilla, quercia).

Quando diarrea o tendenza ad avere feci non formate si protrae nel tempo è importante non limitarsi a bloccare il sintomo, ma cercare la causa che può
essere legata a disturbi digestivi, infiammazione intestinale, malassorbimento, stress.

Per avere informazioni più precise è molto utile il BIOTRICOTEST, che utilizzando qualche capello ci permette di capire quali organi sono in sovraccarico e qual’è la situazione dal punto di vista neurovegetativo, quindi se prevale una iperreattività allo stress o uno stato infiammatorio.

Questo test ci permette di rimettere in equilibrio l’organismo, sostenendo gli organi interessati e riequilibrando il sistema neurovegetativo.